gioco di carte

almerighi

mi piace l’onestà
che si ritrae in tempo
prima di sorprendersi invecchiata

raccattare oggetti e soggetti
di stanchezze buttate
nel magazzino delle ripetizioni ossesse

per inseguire un tempo di ciliegie
sepolto assieme agli ossi che,
non sanno crescere
altri alberi e non c’é niente
su questa pianura,
nemmeno un sogno lungo il giorno

che sappia sprimacciare
con mano insolita
un nuovo ciclo di stagioni,
iniziare vincendo un gioco di carte

View original post

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s