Cronaca medusa

almerighi

A volte la bici cade da sola,
ogni fermo immagine
prepara l’inevitabile tonfo.
Dio Superuomo Indivisibile,
la stanchezza è visitar musei
credere alla terra perché prona
sotto i piedi, finché
una buca fa perdere la fede

seduta a osservare un quadro
all’unica parete
nel centro del deserto
ricco di grafie incerte,
e ricordare una fame
lunga tutta la vita.

Intollerabile vita impietrita
su quanto le accade intorno,
non c’é secolo di grinfie
impreparate ai ventri molli
alla vittima di turno che,
già in caduta,
non offre minima resistenza
al cane alzato.

View original post

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s