Nel non detto

almerighi

Sì ci conosciamo,
carattere e sguardi identici,
vien da ridere o piangere
allo stesso modo

quando stai sulle tue
non rispondi ai perché
sul visino affilato,
un po’ pallido, sbattuto

nel non detto
amiamo gli stessi mondi
rivedibili in chi non siamo,
l’autoironia del rettile
mentre attende il sole
per poter rinascere
nel nome del padre

fumo duro,
sono un uomo di spettacolo,
dentro una mano il dolore
nell’altra un panino al tonno

e potremmo essere tanto altro
oltre parole mai scritte,
ti voglio bene
senza prove certe.

View original post

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s