ce la siamo fatta 23

almerighi

Sono stato rimproverato di essermi messo a ridere da mesi sopra una tragedia che ha mietuto solo in Italia 35.000 morti, come se mezza Faenza e più, la città in cui sono nato, fosse venuta a mancare. In realtà non ci ho riso e non ho dileggiato i morti e tutte le vittime, perché di vittime non ci sono stati soltanto morti e contagiati. Vittime siamo stati tutti noi, privati di elementari libertà, ogni giorno sempre più poveri, vittime di un aumento generalizzato e ingiustificato dei prezzi, vittime di ansie e paure di stampo medievale, disinformati, vittime di classi politiche impraticabili . Già prima questo non era un paese per giovani, ora non lo è più del tutto. Dovevo stracciarmi le vesti? Urlare? Fare il fariseo? No, checché qualcuno ne pensi, non fa parte del mio Dna. Io ho visto la Stazione la mattina della domenica del giorno dopo, e…

View original post 52 more words

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s